MENU

QUASI UN CURRICULUM

QUASI UN CURRICULUM

lara strada
 
lettere dall'europaDopo aver passato quasi vent’anni della mia vita studiando, dando lezioni private, facendo traduzioni, aiutando mio marito in alcuni suoi lavori che non amavo affatto, facendo la casalinga, tirando su una figlia, poi un’altra, ben quindici anni dopo, quasi da sola, a causa degli orari di lavoro di mio marito, che poi di lavoro è morto, mentre io mi ammalavo sempre più e dopo un’altra decina d’anni di assestamento nella nuova situazione - con una figlia di venti mesi, adesso, superate le paure, torno finalmente a vivere, facendo quello che mi piace: acquisire gli strumenti per crescere in consapevolezza usando, tra le varie, la parola scritta.

Insieme alla fatica, nel frattempo, qualche perla mi ha a volte sfiorata, alcuni docenti universitari e non, che mi hanno coinvolta in meravigliosi progetti come:

  • la traduzione di alcune lettere di Bettina Brentano e Rahel Varnhagen, raccolte nell’antologia Lettere dall’Europa. Un secolo di corrispondenza al femminile, edita da Sellerio nel 2004, insieme a Manuela Ballot, (a causa di un'insidiosa svista i nostri nomi sono stati invertiti in Manuela Strada e Lara Ballot!)
  • l’ingresso nel 1996 nella redazione della rivista TRATTI, fogli di letteratura e grafica da una provincia dell’impero, edita da Moby Dick, Faenza, per la quale ho scritto articoli e recensioni e per la quale ho svolto il lavoro di editor dei testi.
  • fare da intermediatrice tra poeti italiani e tedeschi e poeti italiani e irlandesi nell’ambito di alcuni Tratti Folk Festival di Faenza.
  • insegnare ai ragazzi delle scuole medie il tedesco in maniera divertente in corsi pomeridiani finanziati dal Consolato tedesco, fino a che i fondi non sono stati devoluti per corsi simili nell’Est Europa.
  • una borsa di studio per una settimana di incontri e scambi culturali tra studenti tedeschi e italiani a Villa Vigoni, sul lago di Como.
per chi rimane, lara stradaNel 2005 ho pubblicato il libro di poesie Per chi rimane presso la casa editrice Moby Dick, dedicato a mio marito. Questo libro mi ha aperto la via a nuove amicizie, conoscenze solide, importanti, “nutrienti”.

In seguito, alcune mie poesie sono state raccolte nell’antologia Nuova Poesia, edita da Raffaelli Editore, anno 2008, già premiate e pubblicate nell’edizione 2004 del volume “Nuova poesia. Premio Miramare città di Rimini”.

Altre due poesie pubblicate nel catalogo del pittore Claudio Pugliese, “Respiro” (anno 2009, Cartacanta Editore ), altre in diversi numeri della rivista Tratti, dal 2000 ad oggi.

Una poesia del libro Per chi rimane è stata tradotta in gaelico dal poeta irlandese Padraigh O’Snodaigh e pubblicata nel 2008 sul giornale da lui diretto.

Sono stata invitata per presentazioni e letture di poesia accompagnata dal violoncello di Veronica Fabbri, tra le varie, nel 2006 al Festival Internazionale di Creatività e Sviluppo Economico di Gambettola.

Senz’altro c’è qualcos’altro del genere qua e là ma, lo ammetto, non ho registrato tutto.

lara stradaHo fatto parte della compagnia teatrale “I musicanti di Brema”, diretta da Laura Stradaroli e dei laboratori di teatro per ragazzi di Monia Strada e Manuela Ballot, per le quali ho partecipato ad alcuni spettacoli come voce narrante e cantante.

Nel bel mezzo di questo cammino, mi sono laureata con lode in Lingue e Letterature Straniere Moderne, tedesco come prima lingua, con una tesi dal titolo: “Perciò sei felice là dove io non sono”. Bettina Brentano: il carteggio matrimoniale.”

In itinere, ho letto testi di psicologia, pedagogia, per scoprire come gestire il mio vissuto in tutto questo baillame, ma solo più tardi, quando le esigenze di mia figlia minore, che non faceva che ammalarsi, si sono fatte impellenti, ho capito che dovevo imparare anche altro e mi sono imbattuta nelle strategie di apprendimento efficace, nelle tecniche per la gestione dell’ansia e delle emozioni e per la gestione del tempo e, di recente, nella plusdotazione.

Di certo, se le avessi conosciute prima, molte cose sarebbero andate diversamente anche per me, ma spesso sono proprio le esigenze o le domande dei nostri figli che ci fanno fare alcuni salti di qualità, se abbiamo la voglia e la motivazione forte a trovare delle risposte. “A voi per cui si fa quel che per noi non si sa fare”, recita uno dei miei versi.
Ma, siccome la poesia di solito non procura sostentamento, non meno del teatro, ho svolto altri lavori.

Ho seguito l’edizione italiana della rivista Novità dell’azienda tedesca Dietrich’s, software per l’edilizia in legno.

Ho fatto parte della redazione della rivista di bioedilizia Domus Aurea, diretta da Laura Stradaroli.

E ho continuato a formarmi.

2012: Corso di PNL per operatori nel settore della salute e del benessere con Renato Calzolari, ingegnere ed eclettico ricercatore presso l’Università di Genova.

2015: Acquisizione certificato "With distinction" del corso online presso Coursera dell’Università di San Diego: Learning How to Learn: Powerful mental tools to help you master tough subjects, di Barbara Oakley e Terrence Sejnowski.

2016: Corso sulle mnemotecniche, strategie di apprendimento efficace e lettura veloce di YOUR TRAINERS, ora GENIO in 21 giorni, per acquisire migliori competenze nelle tecniche che avevo appreso studiando da sola.

2015-2016: Scuola di comunicazione, gestione emozionale, tecniche di PNL: HRD.

2017
Acquisizione certificato "With honors" del corso online presso Coursera della McMaster University: Mindshift: Break Through Obstacles to Learning and Discover Your Hidden Potential, di Barbara Oakley e Terrence Sejnowski.
- Seminario di PNL con Renato Calzolari.

- 21 novembre: Convegno organizzato da Hikikomori Italia: I banchi vuoti - scuola e ritiro sociale giovanile in Italia

2018 
- 9 febbraio: partecipazione alla giornata di studi Fondamenti teoretici ed empirici in educazione: prospettive e interrogativi, organizzata da SIPED, Università degli Studi di Bologna.
- dal 22 febbraio al 28 aprile: corso di aggiornamento per insegnanti Interrogare e lèggere, condotto da Chiara Guidi a Cesena.
- 26 maggio: conferenza internazionale Una Scuola di Talento per Studenti di Talento, a Verona.
- 26 giugno: giornata di formazione per docenti, psicologi, neuropsichiatri, pediatri: Il bambino ad alto potenziale: riconoscerlo e sostenerlo, a San Nicolò (PC).
- Studio e approfondimento della bibliografia in italiano e in inglese sul tema della plusdotazione e dell'alto potenziale.
- 15/09/2018: Corso di formazione Alterazioni del neuro sviluppo e disturbi del linguaggio: Focus sul neuro sviluppo, con Daniela Lucangeli e Ernesto Burgio, a Forlimpopoli (FC).
- 16/11/2018: Corso di formazione La plusdotazione e l'alto potenziale cognitivo: quando l'eccellenza diventa diversità, organizzato dal Comune di Forlimpopoli, in collaborazione con AGET Italia.

Instancabile, sotto questo profilo, poiché la motivazione a riuscire mi sostiene, continuo ad approfondire gli studi di Neuroscienze Cognitive, Psicologia Positiva, PNL, Gestione Emozionale, allo scopo di acquisire quanti più strumenti per aiutare gli studenti, le mie figlie e me stessa ad affrontare il mondo dell'apprendimento e le difficoltà della vita con un migliore disposizione mentale.

Le mie attuali domande, cui sto dando alcune importanti risposte (almeno per me) sono:
Come unire il sapere con la creatività?
Come tenere insieme la necessità di creare, di vivere il corpo nella sua interezza con la tendenza alla specializzazione e al predominio della mente razionale sulla verità emozionale?

Lara Strada  

Inizio pagina